Halloween spiegato ai bambini

C’era una volta un Bosco Luminoso e pieno di fiori colorati, in cui l’erba cresceva alta e verde e le farfalle volavano spensierate. Altro

Vola, uccellino, vola.

Domanda lunga:
Chissà se quando mia mamma mi ha portato al Kinderheim (colonia estiva per bambini) per due settimane, quando avevo 7(?) anni, il fatto che il distacco non mi sia pesato anzi e che per due settimane non ho pianto mai mai neanche una volta per la nostalgia di mammà, chissà, dicevo, se tutto questo l’ha fatta soffrire oppure l’ha resa orgogliosa di una figlia piccola con uno spiccato senso dell’autonomia. Altro

E la depressione post-partum.

Ho scoperto l’origine della depressione post-partum: l’altri.

Gli altri, quelli che non hanno appena partorito, ti dicono come sarà essere madre, come diventerai, cosa sentirai per quella creatura. Proprio stupefacente scoprire quanto tutti l’altri conoscono di te e della creatura che hai appena partorito. Ma cose che neanche tu sai, eh? Altro

Fuori tema

Facebook serve anche a confrontarsi con gli altri, oltre che al cazzeggio.
Tra l’uno e l’altro, tra un sano cazzeggio ed un duro confronto, mi sono trovata sballottata in una definizione che non condivido: io sono fuggita dalla mia città. No. Non sono fuggita, l’ho lasciata anche per non smettere di amarla. Altro

Confusa e (in)felice

Leggo libri, blog, dispense, appunti, opinioni di mamme, pareri di psicologi e pedagoghi
per cercare di migliorarmi ma, confesso, l’unico risultato al quale sono approdata dopo due anni di mammitudine è: ansiaestress.

Esempi? quanti ne volete? Altro

Genitori omosessuali si.

Non è un problema d’amore, né di personalità, né di carattere. E’ un problema di genere.

Ieri leggevo qui http://blog.vanityfair.it/2012/09/mamma-non-e-una-parolaccia del problema (?) dell’omogenitorialità, e sono arrivata ad una mia personalissima conclusione, peraltro condivisa dall’amato Massimo Troisi: “Io non è che sia contraria al matrimonio, però mi pare che un uomo e una donna siano le persone meno adatte a sposarsi“. Altro

amore nano

e così questo è l’amore.

Siete in due, abbracciati e aggroviagliati, con la voglia di stare insieme e solo insieme e solo voi due, scambiandovi dolcissimi abbracci e unzacco dibacetti. Mangiate insieme, bevete insieme, dormite insieme anche no, magari ognuno nel suo letto che si sta più comodi, ma al risveglio insieme, si, insieme. Altro

Voci precedenti più vecchie